NEWSLETTER

Newsletter

Nome:
Email:


Tu sei qui

Fattura elettronica per i carburanti: proroga fino al 2019

Con il Decreto Legge del 28 giugno 2018, il nuovo Governo ha concesso la proroga per l'obbligo della fatturazione elettronica per il pagamento dei carburanti, precedentemente fissato dalla legge di Bilancio per il 1° luglio 2018.
Ciò consente di utilizzare ancora la scheda carburante fino a fine anno e sancisce l'inizio dell'obbligo a partire dal primo gennaio 2019.
Nel frattempo, i professionisti e le imprese, potranno continuare a pagare i rifornimenti di auto e flotte con la scheda carburante così come, dove possibile, iniziare a pagare fin da subito con la fattura elettronica. ​Ci sarà quindi un doppio binario momentaneo, a copertura del secondo semestre dell’anno. 
Unica eccezione è fatta per i subappalti nell’ambito di contratti con la pubblica amministrazione, per i quali resta la data di inizio dell'obbligo con il primo luglio 2018.

Il semestre transitorio lascerà agli esercenti il tempo necessario per conformarsi alla normativa con un'adeguata preparazione e la corretta strumentazione tecnologica e servirà anche a “preparare” imprese e Partite IVA in vista dell’obbligo 2019. 

Come prepararsi nel frattempo?
Esercenti e aziende dovranno adeguarsi con procedure e strumenti tecnologici a norma.
Per le aziende, invece, per evitare di arrivare ancora impreparati alla nuova data di applicazione del Decreto, ossia il 1°gennaio 2019, sarà fondamentale iniziare a pensare a come gestire il nuovo metodo di pagamento.
Innanzitutto va sostituita la scheda carburante; la soluzione migliore è sicuramente acquisire una carta di pagamento aziendale, con la quale effettuare tutti gli acquisti di carburante. Adottando questo metodo, le imprese saranno in ordine per quanto riguarda il requisito principale della nuova normativa: la tracciabilità. Dal 1° luglio, infatti, il pagamento in contanti non sarà più valido per la detrazione dei costi di gasolio e Iva, pertanto le aziende che dispongono di parco mezzi dovranno dotarsi di una carta di credito, debito, prepagata, o mantenere la scheda carburante (ma solo fino a fine anno) per approfittare delle agevolazioni.

L'utilizzo della carta aziendale comporta infatti una serie di agevolazioni per i pagamenti e la tracciabilità, ma facilita anche le procedure di rimborso dei dipendenti (che non dovranno più anticipare i costi) e consente un aggiornamento costante sulle spese della propria impresa in fatto di carburanti.

Online Support
Dataconnect P.IVA 01750000935 Numero REA PN-101659 Informativa sulla privacy credits / Representa
Back